Lezione di conversazione per palati… English!

Una ulteriore lezione interattiva ha preso vita ieri nell’aula dell’Associazione G. Giacoia a via Toledo 66. Sapientemente annunciata nei giorni precedenti, la lezione del giorno verteva sul mondo dei barman, con dimostrazione visiva pratica degli “strumenti di lavoro” per un barman e delle modalità di composizione dei più famosi cocktai2015-07-01 19.21.08l internazionali. Ospite speciale, special guest, il socio Tommaso Ricciardi, docente di Istituto Alberghiero, e barman internazionale, collezionista di cimeli, affabile intrattenitore e…chissà cos’altro. Classi riunite a partire dalle 19.00. Dopo un breve introduzione dei docenti sulla terminologia e sulle espressioni ri2015-07-01 19.19.28correnti in materia, Tommaso ci ha subito stupiti, irrompendo in aula con un ball (caratteristico contenitore-ampolla di forma circolare) colmo del cocktail test realizzato al momento. Prosecco, bitter Campari e succo ACE, con ghiaccio. Subito battezzato The First of July in onore della giornata. Un drink leggermente alcolico, ma compatibile alle temperature estive del momento. Dalla degustazione (con ripetuti bis) alla dimostrazione: Tommaso mostra e maneggia commentando in English ogni per pezzo della sua collezione, simulandone l’uso, sostenuto da domande ed osservazioni degli studenti presenti. Il più interessato ed intraprendente è proprio Sean, che dimostra di possedere una profonda cultura della materia. Non sapremo mai se da appassionato o da abituale utilizzatore. O entrambi. Si apre la seconda parte: per questa Tommaso ha scelto una 2015-07-01 19.20.20selezione di brani da film, in inglese, che raccolgono scene di cocktail o party estratte dai film di James Bond. E’ l’apoteosi del Martini Cocktail, quello amato ed osannato dai vari James: da Ian Fleming a Sean Connery, Roger Moore, Pierce Brosnan, fino a Daniel Craig. I brani sono tutti i n inglese, i commenti pure. Si procede fino al Manhattan, con la graziose immagini della comedy newyorchese per eccellenza: sex &the city! Il tempo vola, i commenti pure ed a fine serata, si è bevuto, imparato e conversato English e….brindato a questa bella opportunità. P.s. Le prossime lezioni saranno su ricette di cucina e flamenco. chissà che non arrivino altre sorprese…              (a cura di Paolo Russo)